Seguici :-

1914­-1918

Il merito della costruzione di questa strada carrabile scavata nella roccia, che da Podsenica arriva (o meglio arrivava) fino alla quota 535 di San Valentino va ascritto al capitano del Genio ingegner Nicolò Gavotti, comandante della 10ª compagnia Lavoratori Milizia Territoriale del 3° reggimento Genio (poi ribattezzata 10ª compagnia Zappatori), il quale, già nel mese […]

Leggi tutto »

Il frettoloso turista che percorre la strada che da Gorizia porta a Tolmino in genere ignora l’esistenza, poco prima di Plava, dei resti del cimitero di guerra gen. Prelli. Provenendo da Gorizia, a circa 500 m. dal paese, tra la strada e l’Isonzo, un fazzoletto di terreno pianeggiante ne fa intuire la collocazione. Nel perimetro, […]

Leggi tutto »

Alle pendici del Monte Calvario una targa metallica ricordava la vita perduta del tenente Decio Raggi, primo decorato con Medaglia d’Oro al valor militare per il Regio Esercito. Da poco era iniziata per l’Italia la Grande Guerra. Il dott. Piero Raggi, congiunto del valoroso ufficiale romagnolo M.O.V.M., ci chiede che fine abbia fatto la targa […]

Leggi tutto »

CAPITANO FERRUCCIO COPPOLA Caduto nell’ottobre 1915 a Bosco Lancia durante la terza battaglia per la conquista di Gorizia Capitano Ferruccio Coppola nato a Perugia, classe 1883, ingegnere chimico, direttore del Cementificio di Barletta, sposato con Adele Vinca e padre di tre bambini. Caduto sul fronte isontino il 21 ottobre 1915 durante la Terza Battaglia. Riposa […]

Leggi tutto »

UNA CARTOLINA MILITARE IN CORTECCIA DI BETULLA  Immagini e notizie inviateci dalla prof.ssa Franca Tessari Feldpost, cartolina militare in franchigia postale dell’esercito austro-ungarico, ottenuta da corteccia di betulla. E’ stata scritta durante la prima guerra mondiale, da Giuseppe Federici (nonno della prof.ssa Tessari, immagine del quale segue queste righe): nato a Pola nel 1887 – […]

Leggi tutto »