Il Progetto

A cento anni dalla fine della Grande Guerra e dalla firma del Trattato di Versailles, Gorizia 18-18 si propone quale progetto integrato e diffuso basato sull’organizzazione di manifestazioni, in grado di valorizzare i territori dell’isontino-transfrontaliero con speciale riferimento all’area Gect, che da teatro di guerra si è sviluppato come laboratorio di pace.

Gorizia 18-18 si configura come un grande evento che racchiude appuntamenti diversificati e diffusi, a livello temporale (maggio 2018 – giugno 2019) e territoriale, in grado di favorire il raggiungimento di diversi gruppi target.

Il progetto Gorizia 18/18 intende:

  • Consolidare la memoria storica rispetto ai cambiamenti avvenuti in FVG tra 1918 e 1919 (area Memories);
  • Favorire l’approfondimento della storia locale nel contesto europeo e in chiave problematica rispetto all’attualità (area Histories);
  • Promuovere una cultura della pace e del rispetto dei diritti umani e promuovere il FVG come centro internazionale per la costruzione delle relazioni pacifiche tra i popoli (area Future);
  • Sostenere la promozione turistica collegando storia e patrimonio enogastronomico (area Tastes);
  • Costruire un calendario coordinato di eventi multidisciplinari (area Happenings).

Gorizia 18/18 è finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dalla Cassa di Risparmio di Gorizia.