Le attività

“Gorizia 18.18” si articola nelle seguenti macro-attività:

  • Gorizia 18.18/Memories – Area espositiva
    -Raccolta documentaria preliminare testimonianze dei cittadini/ allestimento storico-documentale (ass. Isonzo);
    -Mostra multimediale “Tra Piave e Isonzo: il fiume della memoria”, itinerante nei Comuni della Regione attraverso incontri-dibattito (4 novembre 2018 – 28 giugno 2019)
    -Creazione di un museo on-line open source.

  • Gorizia 18.18/Histories – Area divulgazione
    -Incontri tematici che seguiranno la cronologia 1918/1919 e le ricadute sul lungo periodo;
    -Percorsi nei luoghi della Grande Guerra a bordo di èStoriabus, con il contributo di esperti e studiosi.

  • Gorizia 18.18/Future – Area cultura della pace e della convivenza tra i popoli
    -Workshop “Carta di Gorizia” facilitati con studenti universitari e delle superiori;
    -Simulazione UN Model “La nuova Versailles” (“delegazioni” di studenti dalle nazioni coinvolte nel primo conflitto mondiale).

  • Gorizia 18.18/Tastes – Area enogastronomica e turismo
    -Incontri dedicati al Salotto del Gusto durante Gusti di Frontiera;
    -Workshop con produttori locali;
    -Incontri riguardo all’evoluzione della cucina locale come specchio dei cambiamenti sociali;
    -Visite guidate del Collio con degustazioni.

  • Gorizia 18.18/Happenings – Organizzazione di eventi e cerimonie ufficiali per la promozione dell’evento al grande pubblico
    -Partecipazione (e coordinamento di) “Gorizia 18.18” con iniziative culturali esistenti;
    -Cerimonia di inaugurazione della Mostra “Tra Piave e Isonzo” (novembre 2018);
    -Cerimonia finale (giugno 2019), in cui partecipano Capi di Stato (di Italia, Slovenia, Austria e Ungheria), rappresentanti del consiglio d’Europa, che si impegnano al perseguimento di obiettivi comuni per la promozione della pace e del dialogo multiculturale (firma della “Carta di Gorizia” elaborata dagli studenti);
    -Calendario coordinato di appuntamenti musicali, teatrali, sportivi etc.